Progetto Comenius: Cooperazione Franco-Italiana

comeniusUna straordinaria esperienza è stata vissuta da 24 alunni del Liceo Artistico“Preti/Frangipane”, grazie al PROGETTO COMENIUS, una iniziativa di partenariato scolastico nell’ambito del Programma Europeo per l'Educazione e la formazione per Tutto l’arco della Vita, che ha l'obiettivo di incrementare la dimensione europea dell'istruzione e promuovere la cooperazione transnazionale tra istituti scolastici in Europa.

Accompagnati da un gruppo di docenti, tra i quali la referente del Progetto, Prof. Viviana De Blasio, gli allievi reggini hanno trascorso dieci giorni in Francia, dove gli studenti del Liceo polivalente Louis Aragon di Héricourt, che lo scorso anno avevano trascorso un soggiorno nella nostra città, hanno ricambiato con entusiasmo l’ospitalità accogliendoli in modo caloroso, grazie anche all’impegno della loro docente referente  M.me Julia Maggi.

Si è tratto di un incontro e di un confronto sul tema scelto per il partenariato: "I giovani di fronte all’integrazione alla criminalità. Tra malessere ed aspirazioni. L'Europa: una risposta possibile."

Oltre alle attività di laboratorio linguistico, teatrale e artistico, che hanno condotto alla realizzazione di produzioni grafiche, plastiche e pittoriche e ad una rappresentazione teatrale nelle due lingue, gli alunni reggini hanno effettuato interessanti visite guidate. A Ronchamp hanno visitato la Cappella di Notre Dame-du-Haut, capolavoro del celebre architetto Le Corbusier ed il Convento delle Clarisse, progettato dall’architetto italiano Renzo Piano. Altri luoghi sono stati il caseificio di Doubs, il Castello di Joux, la città di Besançon, dove gli studenti sono stati ricevuti nella sede del Consiglio Regionale dal Vicepresidente, che ha offerto loro un buffet a base di prodotti tipici della Franche- Comtè.

La città di Strasburgo, con la visita guidata al Parlamento Europeo, è stato il coronamento di questo percorso  che ha consentito ai ragazzi di inserirsi in una realtà più ampia, lavorare in gruppo con i coetanei francesi,  confrontandosi con esperienze ed abitudini diverse.

Essi hanno potuto anche comunicare in lingua straniera arricchendosi dal punto di vista culturale, umano, sociale e pratico.L’esperienza è servita anche a sensibilizzare gli allievi sulle differenti possibilità  di attività  che riguardano l'Europa e il mondo, come la comunicazione, la traduzione, il turismo, le relazioni pubbliche e culturali.

Per visionare la documentazione del progetto clicca qui